L'autocoscienza come riflessione originaria del soggetto su di sé in San Tommaso d'Aquino

Portada
Gregorian Biblical BookShop, 1996 - 149 páginas
La teoria dell'autocoscienza umana come reditio completa ossia come riflessione del soggetto su di se possiede un significato ed una portata di ampiezza e profondita tali da richiedere uno studio articolato su diversi livelli di indagine filosofica. L'autocoscienza riflessiva costituisce il vertice dell'antropologia poiche il problema critico trova soluzione in quanto viene ricondotto ai fondamenti ontologici e metafisici nei quali si radica la stessa antropologia. La ricerca e incentrata sulle Quaestiones Disputatae de Veritate e sulla Summa Theologiae testi basilari per la teoria dell'autocoscienza. Il confronto con Alberto Magno consente di evidenziare i presupposti e l'originalita della concezione tomista sottolineando l'autotrascendimento ed apertura all'Essere. Giorgia Salatiello, e docente di filosofia presso la Pontificia Universita Gregoriana.
 

Comentarios de la gente - Escribir un comentario

No encontramos ningún comentario en los lugares habituales.

Contenido

INTRODUZIONE
5
La riflessione dellintelletto
11
Centralità del De Ventate q 1 a 9
21
La duplice conoscenza dellanima
27
Lautoconoscenza e la presenza a sé
39
La conoscenza abituale dellanima
48
La presenza dellanima a sé e la riflessione
54
Lautoconoscenza della natura dellanima e della volontà
61
La riflessione sulla volontà
76
Riassunto capitolo IV
82
Alberto Magno
89
Differenze e continuità da Alberto Magno a Tommaso
100
Riassunto capitolo VI
117
BIBLIOGRAFIA
123
INDICE DEGLI AUTORI CITATI
141
INDICE GENERALE
147

Riflessione e giudizio
67

Términos y frases comunes

Pasajes populares

Página 12 - In intellectu enim est sicut consequens actum intellectus, et sicut cognita per intellectum ; consequitur namque intellectus operationem, secundum quod iudicium intellectus est de re secundum quod est ; cognoscitur autem ab intellectu secundum quod intellectus reflectitur supra actum suum, non solum secundum quod cognoscit actum suum, sed secundum quod cognoscit proportionem eius ad rem : quod quidem cognosci non potest nisi cognita natura ipsius actus ; quae cognosci non potest nisi cognoscatur...
Página 13 - Et quia illud per quod res constituitur in proprio genere vel specie, est hoc quod significatur per...
Página 12 - ... quamvis enim sensus cognoscat se sentire, non tamen cognoscit naturam suam et per consequens nec naturam sui actus nec proportionem eius ad res, et ita nec veritatem eius.

Información bibliográfica